Bicicletta a leve

Questa nuovo progetto di bici, originale e dinamico, è stato attentamente studiato e costruito onde ottenere maggior rendimento. Nella parte centrale della bici vengono utilizzate, in alternanza tra loro, due leve della lunghezza di 220 mm, supportate tramite due ingranaggi di 45°, più tre cuscinetti a doppia corona, il tutto adeguatamente incorporato, come nei disegni qui sopra. Le leve avranno un corsa angolare di 80°, il loro passo sarà, al massimo, di 340mm, non superiore a quello di una normale bici. La posizione iniziale della leva sarà posta, dalla verticale, in avanti di 50° ottenendo così la posizione di maggior spinta del ciclista; essendo poi la leva di 220 mm, superiore di 50 mm rispetto a quella di una normale bici con pedivella da 170 mm, si otterrà un rendimento maggiore del 30% circa. Si noti pure che un ciclista, con la bici tradizionale, facendo un ciclo di pedalata completo copre 360° mentre in questo prototipo, come scritto sopra, il ciclo completo sarà di 160° (80° + 80°), quindi anche una notevole differenza di tempo. E importante osservare l’ingegnoso collegamento trà la leva e la ruota posteriore: alla leva è collegata la catena che, dopo il passaggio sulla ruota dentata, è avvolta in un contenitore con molla a spirale che, una volta arrivata al fine corsa della leva, ne consente il richiamo alla posizione iniziale di lavoro. Tale dispositivo a leve può essere applicato manualmente, sia a carrozzine per disabili ed altro ancora.